Chi siamo

NOTA STORICA

L’Istituto “Immacolata Concezione”, situato nel centro storico di Rivarolo, in Via Trieste 8, di fronte alla Biblioteca comunale, “è una Scuola Cattolica”, radicata nella storia culturale, sociale e religiosa della città, che svolge da due secoli un servizio pubblico di istruzione e di educazione cristiana.
Essa ha come finalità la formazione integrale ed armonica della personalità del bambino, nel rispetto dei suoi diritti e delle sue esigenze.

E’ gestita dalla Congregazione delle Suore di Carità dell’Immacolata Concezione d’Ivrea, fondata dalla rivarolese Madre Antonia Maria Verna, una «pioniera» nella Scuola dell’Infanzia, che con il Sindaco Maurizio Farina ha collaborato all’apertura del Primo Asilo Aportiano in Piemonte (1837).
Lo scopo della Verna era di educare ed istruire i bambini in un’epoca in cui l’ignoranza era particolarmente causa di gravi mali.
L’Istituto, che non ha mai interrotta l’opera educativa, accoglie bambini di ogni condizione sociale, culturale, etnica, religiosa e si ispira ai principi di uguaglianza, continuità, imparzialità, integrazione.
Ispirata alla fede, imposta la sua azione educativa alla luce della concezione cristiana della realtà di cui Cristo è il centro e, secondo lo spirito evangelico della Fondatrice, accoglie bimbi di ogni ceto sociale, cultura, etnia e religione, andando incontro ai casi disagiati.

ANTONIA MARIA VERNA

Antonia Maria Verna nasce a Pasquaro il 12 giugno 1773 ed è battezzata lo stesso giorno della nascita nella Chiesa parrocchiale di San Giacomo a Rivarolo Canavese. Aveva appena quindici anni, quando vedendo che i suoi borghigiani si allontanavano da Dio e disprezzavano le sue leggi, per mancanza di istruzione, decise di far qualcosa per loro e, rifiutando una proposta di matrimonio, si consacrò a Dio per potersi dedicare più liberamente a un servizio di rinnovamento cristiano della società del suo tempo.

 

Da questa decisione giovanile scaturisce la sua consacrazione religiosa e più tardi, la fondazione dell’Istituto, nello stabile che attualmente ospita la nostra scuola. Ivi, con l’appoggio del sindaco Maurizio Farina, la Verna aprì il primo Asilo Aportiano del Piemonte, nel lontano 1837.

 

Fedeli all’ispirazione originaria, le “Suore di Carità dell’Immacolata Concezione” rendono vitale ed attuale nella Chiesa la missione che deriva dal carisma di fondazione: piena disponibilità all’opera della salvezza a immagine di Maria Immacolata, che nella scuola si traduce in:
– accoglienza della persona
– rispetto dei suoi ritmi di crescita
– sostegno al conseguimento della maturità umana e cristiana adeguata all’età dell’alunno.

 

La comunità educante dell’Istituto, costituita da religiose, docenti laici, personale non docente, genitori e alunni, continua, pertanto, l’azione della Beata Antonia Maria Verna per la promozione culturale e cristiana dei bambini.